mer 16 dic | Chiesa di Santa Maria del Sepolcro

Novena di Natale 2020

Tutti i giorni alle ore 6:30 del mattino presso la Chiesa di Santa Maria a Potenza
La registrazione è stata chiusa
Novena di Natale 2020

Orario & Sede

16 dic 2020, 06:30 – 24 dic 2020, 07:00
Chiesa di Santa Maria del Sepolcro, Piazzale Aldo Moro, 85100 Potenza PZ, Italia

Info sull'evento

Siamo tutti ingabbiati in casa e da lì comprendiamo quanto il cielo, la terra, l’aria e l’acqua stiano meglio senza di noi. La vita del mondo procede ugualmente e sembra ignorarci. E’ Dio e tutto ciò che Lui ha creato che è necessario per noi e non viceversa. Questi lunghi silenzi concessici come grazia possano farci ricordare quanto sia necessario Dio e quanto siamo inutili noi.  Il virus ci ha circondati di vuoto e ci obbliga a stare lontano dagli affetti più cari. Oggi voler bene significa evitare di incontrare, abbracciare ridere e piangere insieme, festeggiare o pranzare con i nostri genitori i parenti gli amici. Ha dilatato il vuoto intorno a noi ma ci restituito un po’ di tempo in più sottratto al mondo,  E’ il momento di riempire di Pienezza questo vuoto, è il momento di occupare questo tempo in più, è l’occasione per fare un cammino che nessun Dpcm ci potrà mai vietare. La pandemia ci allontana dal mondo ma ci avvicina a noi stessi. Il cammino che proponiamo è molto semplice è un cammino all’interno del nostro cuore. Spesso abbiamo paura, ci entriamo in punta di piedi perché lo abbiamo riempito delle pietre ingombranti dei nostri peccati, dei rancori, del male facciamo  e del bene che non riusciamo a fare o di quei ricordi amari per i quali non riusciamo mai a perdonare. Il nostro cuore è diventata la palla al piede che ci impedisce di volare, di vivere felici di godere della pace e della serenità. Allora basta, in questo Avvento dal 16 al 24 dicembre vieni con noi nella chiesa di Santa Maria alle 6:30 del mattino e tutti insieme nel silenzio facciamo pulizia, poco alla volta, nel nostro cuore. Liberiamolo per liberarci e facciamo spazio per accogliere nella notte di Natale il Festeggiato e non la festa, facciamo che il nostro cuore diventi la povera mangiatoia che ha accolto il Re dei Re, il Salvatore, il Cristo nostro Signore Gesù. Da quanto tempo bussa alle porte del nostro cuore ma spesso le cianfrusaglie inutili e rumorose che vi abbiamo infilato dentro non ci fanno ascoltare e spesso ancora non abbiamo proprio lo spazio tra tutte le cose del mondo per poterlo accogliere, E’ come quando ti chiama un amico caro che vuol venire a trovarti ma tu non hai spazio in casa per accoglierlo o non sei adeguatamente vestito o la casa è troppo in disordine, chini il capo e con dispiacere gli dici di riprovare in tempi migliori ammaccandogli quella scusa che oramai ci siamo confezionati per queste occasioni. Quest’anno no! Quest’anno io colgo l’occasione, quest’anno nessuna pigrizia, io parto per il viaggio più bello, giorno dopo giorno nel silenzio e nella preghiera, con il sacrificio donato a Dio di alzarmi un po’ prima, voglio far spazio per quell’amico che ogni giorno morirebbe per me. E voglio anche rilanciare , Gli porto un amico anche se non so come fare, mi inginocchierò, chiederò a Dio e poi ascolterò.  Che l'ashtag di questo Natale sia #PortaGliunamico.

Condividi questo evento